Rose & spine

Seduti

sulla sabbia del tempo

ascoltiamo

lo sciabordare

delle onde

che lambiscono i nostri piedi.

E vanno e vengono,

le onde,

come amorevoli carezze.

E vanno e vengono

come i tuoi baci,

come le tue dolci parole.

Io ti guardo

e vedo immensi paesaggi

immersi

in un tripudio di colori

che scaldano

l’inverno di questo mondo

infame

che ha potato tutte le rose

e che sa coltivare solo spine.

Ma tu non sei di questo mondo.

Le nuvole minacciano temporali.

Vieni

rientriamo.

Dentro ci attende

un caldo buono.

 

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...