Body & Soul

Lame di luce

affilano

la curva del tuo fianco.

Nella penombra

dell’essere in questo cazzo di mondo

tu sublime

risplendi.

Silenzio.

Abbraccio il tuo corpo nudo.

Io non sono più io.

Il caldo

fruscio della mia mano

consola

il tormento.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...