21:20

Fuori

gli automobilisti sfrecciano con l’autoradio a manetta

e i finiestrini abbassati per il caldo,

prigionieri del tasso fisso

e delle loro illusioni.

Dentro

una marmellata di cose,

tra l’altro, sa anche di te,

dei tuoi occhi meravigliosi

eccetera.

I tetti delle case soffrono

scottati dal sole.

Davanti

un muro d’aria tutto da respirare

ha frammenti di vetro incastonati in cima

per non scavalcare.

Dietro

non ho occhi per osservare.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...