NO title

In spiaggia è bene ungere ben bene la pelle.

Il buco dell’ozono; l’effetto serra. Kyoto.

Meglio evitare l’esposizione nelle ore di punta.

Rinfrescarsi spesso. Bere molto.

Le grida dei bambini. Gli schiamazzi. I ragazzi che giocano a calcio. I ragazzi che ci provano con le ragazze.

Dopo il pranzo sotto l’ombrellone le donne sono assorte nella lettura.

Il caos dei gelatai ambulanti. Le passeggiate in riva al mare. I windsurf all’orizzonte.

I venditori di cocco.

La musica dagli altoparlanti. Il mare ostruito dai bagnanti.

Le meduse morte riverse sul bagnasciuga sono osservate da gruppi di curiosi.

Il faro è sempre a Est.

Il tempo è tutto

un gigantesco presente.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...