Archivi del mese: gennaio 2013

Masdar

Ieri durante un interminabile collegio docenti ho sfogliato un po’ la mia agenda Quo Vadis e cosa ci ho trovato? Notizie su una città dove vorrei tanto andare a vivere.

Masdar è una cità degli Emirati Arabi Uniti ed è la prima città a zero emissioni e zero rifiuti.

La città di Masdar è progettata per ospitare 50.000 abitanti e 1.500 aziende entro il 2020.

Masdar è stata concepita completamente nel rispetto dell’ambiente.

I palazzi, i trasporti, l’aria condizionata, sono concepiti a impatto zero.

Domanda: se una città del genere viene costruita nella patria del petrolio, dove potrebbero correggersi anche il caffé con la benzina, perché qui in Italia non si può pensare di convertire le nostre luride e inquinate città sul modello di Masdar?

Dai politici in ballo alle elezioni non giungono molte proposte su questa linea.

Peccato. Perché io voterò solamente chi mi farà una proposta di questo tipo. Città pulite. Energia naturale. Zero inquinamento. Creazione di nuovi e concreti posti di lavoro; nascita di vere università, ossia legate alla ricerca e alla sperimentazione di nuovi modelli di vita nel territorio e al mondo del lavoro, politica glocal, rivalutazione delle aziende che attualmente non hanno più nulla da dire all’interno del mercato eccetera eccetera.

Non bisogna essere geni per copiare le buone idee altrui. Evidentemente, i nostri candidati non sanno fare neanche quello.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Campagna elettorale 2013

uomo che vomita

2 commenti

Archiviato in Letture/Pensieri

Bruciamo le streghe

IMG_1118Ho tanta paura che certe streghe di oggi siano diventate ignifughe.

Oppure, non tutti soffiano sul fuoco e stanno dalla parte delle streghe.

 

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri