Lettera al prof. Vecchioni

Caro prof. Vecchioni,

Le scrivo con profonda umiltà, da ammiratore con il cuore spezzato.

Sono un insegnante di scuola media del Nordest e sento di doverLe muovere una critica sullo spot girato per conto del Miur che La vede testimonial.

Nelle scuole di oggi ci sono ancora le lavagne in grafite e i gessi. I cancellini sono ancora quelli di quando Lei andava a scuola, non come insegnante, ma come scolaro.

Nelle scuole di oggi non ci sono gli iPad. Ci sono alcune LIM, ma sono ancora troppo poche per affermare che la scuola è cambiata.

Le scuole di oggi sono sporche, dato che il personale ausiliare è scarsissimo.

Nelle scuole di oggi, noi insegnanti facciamo fronte comune a tutte le problematiche di ogni singolo alunno, al disagio e all’abbandono scolastico, ci sforziamo di fornire a ciascuno di loro le programmazioni individualizzate e personalizzate come prevede la legge. Nonostante tutto. Ma siamo in pochi. E ci vogliono diminuire ancora.

Spesso i nostri sforzi risultano vani. Vediamo i nostri alunni entrare nel tunnel dell’alcool e della droga. Li vediamo schedati dai Carabinieri. Vediamo le alunne a quindici o sedici anni  già con il pancione. Noi tutte queste cose le chiamiamo “sconfitte”.

Nelle scuole di oggi noi insegnanti siamo molto arrabbiati perché la gente pensa che siamo dei parassiti, dei mangiatori a ufo, proprio come alcuni dei nostri politici che hanno dato il Buon Esempio. E non c’è NESSUNO che ci difenda come si deve. Per inciso, ci difendiamo da soli facendo il nostro lavoro, ma, si sa, facciamo solamente il nostro dovere  e per questo non pretendiamo alcun riconoscimento dalla società. Solo il dovuto rispetto. Che altri prontamente ci sottraggono per paura di doverci pagare come meriteremmo.

Nella scuola di oggi, il giorno dopo la comparsa in video del Suo spot c’erano colleghi che ridevano. E c’erano quelli come me che erano totalmente disorientati e che non sapevano cosa pensare.

Con immensa stima

un insegnante

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...