Settembre

Tempesta questo strano settembre

nel mio cuore

tra soleggiate rimembranze

e lacrimevoli crepuscoli.

La strada è di nuovo un rombare monotono e cadenzato.

Il viatico del conformista è una verità distorta:

cenere alla cenere. E polveri sottili alle polveri sottili.

 

Insiste anche oggi, ottuso,

nell’ignorare le forze divine

che sottendono alle sue

quotidiane banalità:

i quanti,

la complessità della materia oscura e la deviazione della luce,

le pericolose iperbole dello spaziotempo a ridosso dei

colossali buchi neri

affamati di luce.

Il senso di questo universo poggia su un unico meraviglioso mistero

che io dedico a te.

 

 

Pubblicità

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Parking

Cosa fa di un momento

un momento ideale

tu me l’hai detto con gli occhi

guardandomi.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Poesia di ferragosto

Nebulose di elettroni

nei loro sbalzi d’umore quantici

attorno a un nucleo

suggeriscono

le curve sinuose

dello spaziotempo,

la finitezza di questo universo

e l’inesistenza di Dio.

Ringrazio

tanto

il caso

che mi ha

portato

a te.

 

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

I hope you enjoy it

Nella catalogazione dei quanti

mi era sfuggito

che (e)levare l’anima

presuppone l’avercela,

un’anima.

Pertanto,

nel pieno smarrimento,

agogno

ritrovare

presto

te.

Anima mia.

 

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Pensiero

Pensiero,

come queste gocce di pioggia pesanti

cadi

informe e prendi forma e suono di ciò che

tocchi.

Qui

sei foglia, qui sei lamiera. Qui sei la sua pelle.

Qui, invece,

sei le sue labbra, splendenti come le stelle.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Malum

La mia lista delle cose da fare è una formula alchemica.

Le lacrime d’argento

che ti scendono sul viso

vorrei bere

fino a dissetare questa mia

anima

appiccicata all’asfalto

e alla suola di scarpa.

Sospiriamo per la morte annunciata di una stella

che per milioni di anni

ancora

invierà a noi la sua luce.

Come noi

al mondo,

adesso

e dopo di noi.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Eleven

Stesi su un letto di sogni ci amiamo

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Ohne Titel

Colgo il tuo bacio
come una genesi
(come un fiore)
caduca
e, come tutto ciò
che passa,
essenziale.

Tremula la mia voce
come foglia
s’inceppa.

Tra le mie mani
scivola dolce
il tuo viso.

Naufrago
in questo mare
di logiche razionali
vedo te
come unica stella.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri

Mmemosyne

Il passaggio discreto degli stormi
Il silenzio della spiaggia ventosa
Il vento
I tuoi capelli.

Una logica mistica e inesorabile
Mi stringe a te.

In ciò che provo
Intuisco il mistero
Agognato da sapienti e miserabili.

Bramo
un giorno di pioggia
e le tue mani.

2 commenti

Archiviato in Letture/Pensieri

aletheia

Per preparare un buon caffé

i segreti sono tanti.

Indicibili, impronunciabili.

L’aroma è il mistero

di mistiche dicotomie.

Compatisco

i carovanieri del deserto

e i loro

dromedari

assetati.

Agogno le loro oasi

e bramo

distendermi supino

a contemplare le stelle

e il negativo delle palme di datteri.

Perdonami,

sono un granello di sabbia

finito per colpa del destino

sui tuoi occhi.

Per me

lacrimi

malinconia

e gioia insperata.

Lascia un commento

Archiviato in Letture/Pensieri